Pubblicità

I disturbi alimentari

Tags: bulimia anoressia alimenti

I disturbi dell'alimentazione: Percezione e prevenzione, diagnosi e terapia

on . Postato in I disturbi alimentari

Il cibo riveste una rilevante importanza nella vita quotidiana: sia come alimentazione (indispensabile apporto di nutrimento e calorie) sia come stile di vita (abitudini corrette/scorrette) sia come momento edonistico (il piacere del mangiare, il piacere del bere, il piacere del gustare, il piacere della convivialità).

I disturbi dell'alimentazioneCosa e come e quanto mangiare? Domanda semplice con risposte complesse.

Come vedere, come capire, come evitare e come curare i disturbi alimentari?
Anche questa è una domanda semplice da formulare, ma che in realtà richiede delle precise informazioni e delle specifiche competenze.

L' ultima cena dell'anoressica

on . Postato in I disturbi alimentari

ultimacena jacopobassnoL’ultima cena - Joos Van Cleve (1485 ca. - 1540)

Comunione è la parola che mi viene in mente, se cerco di rompere il silenzio del mistero dell’anoressia. Comunione della famiglia intorno a un solo pane.

“Perché vi è un solo pane, noi pur essendo molti, siamo un corpo solo; tutti infatti partecipiamo dell’unico pane (San Paolo, 1 Cor. 10. 16-17).

Comunione della famiglia che, attraverso la figlia, incontra un morire che non è la fine drammatica dell’esistenza, anzi è un entrare nella totalità della vita. Comunione impalpabile di affetti non detti, comunione di gesti visibile nella ritualità socialmente codificata della condivisione dei pasti quotidiani.

Anoressia e malattie organiche

on . Postato in I disturbi alimentari

anoressia e malattie organicheCaratteristica principale dell’anoressia nervosa, secondo il criterio stabilito dal DSM-IV, è “il rifiuto di mantenere il peso corporeo al di sopra del peso minimo normale”.

Analizzerò in questa sede tutti i criteri che sono stati presi in considerazione dal manuale diagnostico americano per definire tale disturbo, cercando di integrare la descrizione del puro sintomo con alcune considerazioni qualitative.

Veniamo all’analisi dei criteri diagnostici e cerchiamo di capire perché sono necessari (per capire, non solo per classificare).

Attaccamento e Disturbi Alimentari

on . Postato in I disturbi alimentari

Tra i vari scambi madre-bambino l’alimentazione rappresenta un momento essenziale. La ricerca clinica evolutiva degli ultimi anni offre una lettura dei disturbi alimentari precoci in chiave interattiva, evidenziando chiaramente l’importante ruolo svolto dal legame di attaccamento nella genesi dei disturbi alimentari nell’infanzia.

disturbi alimentari e attaccamentoAnna Freud (1946) fu la prima ad individuare una categoria di disturbi nevrotici dell’alimentazione nell’infanzia legati ad emozioni conflittuali nei confronti della madre e simbolizzati attraverso il cibo.

Nello scenario della psicoanalisi infantile degli ultimi decenni si è affermato un modello che ridimensiona il ruolo delle pulsioni spostando l’attenzione sulla relazione madre-bambino e sui bisogni di protezione e sicurezza di quest’ultimo.

Il contributo dei media sull'insorgenza dei Disturbi del Comportamento Alimentare

on . Postato in I disturbi alimentari

Il contributo dei media sull'insorgenza dei Disturbi del Comportamento AlimentareFisicità e psiche costituiscono una unità inscindibile. Il corpo rappresenta infatti il sostegno della propria identità ed un tramite nella relazione con gli altri, per cui la natura dell’estetica corporea in dosi adeguate esprime sia una buona accettazione di sé, sia una cura attenta alla relazione con l’altro.

D’altro canto la dimensione estetica può essere iperinvestita ed il corpo strumentalizzato, il corpo diviene così l’involucro fragile di un profondo vuoto interiore.

Anoressia Maschile

on . Postato in I disturbi alimentari

Bellezza fa rima con magrezza, ma non con salute. Il controllo del peso è diventato una vera ossessione per le donne. Ma cosa succede negli uomini?

anoressia maschileBellezza fa rima con magrezza, ma non con salute. Nel tentativo di raggiungere l’ideale estetico proposto con insistenza dai media, infatti, il controllo del peso è diventato una vera ossessione per le donne. Numerosi studi hanno dimostrato che questo atteggiamento è un fattore di rischio per i disturbi dell’alimentazione, primo tra tutti l’anoressia nervosa.

Ma cosa succede negli uomini? Da tempo si sa che questo tipo di malattia interessa anche i maschi. Già nel 1689 Richard Morton descrisse alcuni casi di anoressia nervosa; due secoli dopo, diversi autori osservarono che questo disturbo può presentarsi anche nel sesso forte. Tuttavia, tale consapevolezza si sta affermando solo negli ultimi anni.

Disturbi della condotta alimentare: Anoressia e Bulimia

on . Postato in I disturbi alimentari

I disturbi della condotta alimentare (anoressia e bulimia) investono soprattutto l’età adolescenziale a causa dei cambiamenti repentini sia fisici che psichici.

anoressia e bulimia disturbi della condotta alimentareSempre più spesso si osservano oggigiorno forme psicopatologiche legate alla alimentazione; soprattutto in alcune fasce di età giovanili, dai 13-14 anni ai 18-20 ed oltre, le difficoltà psicologiche dell’individuo (in maggioranza di sesso femminile: il rapporto con i maschi è all’incirca di 10 a 1) sembrano trovare una espressione diretta attraverso il cattivo rapporto con il cibo e per mezzo di comportamenti alimentari qualitativamente e quantitativamente alterati.

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

Autismo

La sindrome fu identificata nel 1943 dallo Psichiatra inglese Leo Kanner, il quale notò che alcuni bambini presentavano un comportamento patologico che esulava ...

Inconscio

Nella sua accezione generica, indica tutte quelle attività della mente inaccessibili alla soglia della consapevolezza Il termine inconscio (dal latino in- cons...

News Letters