Pubblicità

Psicologia delle Migrazioni

0
condivisioni

Ritrovarsi dopo il naufragio

ritorno a casaIl mio ritorno a casa dopo aver trascorso tre settimane su una nave della Marina Militare nel Mediterraneo è stato a dir poco traumatico. Non è la prima volta che lavoro a fianco della Marina Militare nelle operazioni di salvataggio dei migranti.

Avevo già partecipato all'Operazione Mare Nostrum, che ora è diventata Operazione Mare Sicuro in quanto le navi hanno un doppio compito: salvaguardare le frontiere e salvare i migranti che dalla Libia vogliono arrivare in Europa.

Sono partita con molto entusiasmo, sapevo già quello che mi aspettava, anche se ogni volta non è mai come la precedente. Ci sono sempre nuovi incontri, nuovi avvenimenti, nuove emozioni. Innanzitutto questa volta ero sulla nave ammiraglia, la Flag Schip, che aveva il compito di dirigere le operazioni di salvataggio di tutte le navi che si trovavano in quel tratto di mare ai confini con la Libia e di fare da supporto agli altri. I medici a bordo infatti erano due perché uno doveva sempre essere pronto ad andare in aiuto per i casi di emergenza alle altre navi, cosa che è successa spesso. Venti giorni splendidi, pieni di pace e tranquillità nei giorni in cui il mare era mosso e i gommoni dei migranti non potevano lasciare la spiaggia, e di grande impegno quando il mare era calmo e si dovevano effettuare anche 10/15 operazioni di salvataggio al giorno. Comunque tutto è andato sempre bene e nessun migrante, anche in condizioni difficili, ha perso la vita.

Poi , una volta arrivata a casa, sono andata in una specie di letargo, per alcuni giorni. Era come se non volessi più pensare al passato.Finché ho deciso di ritornare al lavoro. E lì, nei centri di accoglienza ho ritrovato alcuni ragazzi che erano sbarcati qualche giorno fa, come me, al porto di Augusta.

È' stata ancora una volta una grande emozione, come quella di quando erano stati tratti in salvo. Solo che adesso non ci trovavamo più nella concitazione del mare, dei gommoni, dei salvagente, con i vestiti bagnati fradici e la paura negli occhi. Adesso avevo di fronte a me ragazzi sorridenti, in pantaloncini blu e maglietta bianca, con i sandali ai piedi come tutti gli altri e con tanti progetti da realizzare.

Era come se tutto quello che era successo avesse fatto parte di un'altra vita.

 

 

Il bacio. Rivelatore di piacere e di pericolo
Femminicidio
 

Commenti

Già registrato? Login qui
Nessun commento ancora fatto. Sii il primo a inserire un commento

By accepting you will be accessing a service provided by a third-party external to https://psiconline.it/

0
condivisioni

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto della tua vita?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Castrazione (complesso di)

Insieme di emozioni, sentimenti e immagini inconsce fissate nell’adulto che non ha superato l’angoscia di castrazione. La riattivazione di questa paura repres...

Ansia da separazione

La causa alla base di questa esperienza nel successivo sviluppo di un disturbo mentale non ha più significato senza l’interazione di altri fattori che contribui...

Ipercinesia

Nel disturbo ipercinetico si ha la contemporanea presenza di sintomi quali: la breve durata dell’attenzione, distrazione, iperattività e almeno un sintomo di im...

News Letters

0
condivisioni