Pubblicità

Domanda sul disturbo dissociativo (1456243287632)

0
condivisioni

on . Postato in Altro | Letto 1302 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoGloria, 50

 

D

 


Salve, vi scrivo per mia sorella che è affetta da un grave disturbo  dissociativo (sente voci, vede altre realtà nella sua mente, soffre di amnesie, ecc. ).

Ha avuto una diagnosi di DDNAS molti anni fa ora, non si  sa veramente più nulla perchè in tanti anni nessun terapeuta le ha mai detto esattamente cosa avesse; inoltre da quattro mesi ha smesso di  andare dallo psicologo e anche dallo psichiatra a causa di una  problematica ad un'anca che le impedisce di camminare.

Vi scrivo perchè più volte lei mi ha riferito che entrambi i terapeuti le avevano detto di fare "attenzione" (e non so a quale comportamento) perchè sarebbe potuta rimanere bloccata dentro ad una delle sue realtà interne.

Dal momento che ora non è seguita a causa della gamba, in questi mesi si è chiusa, ritirata completamente dal mondo esterno, dipinge, scrive, è molto creativa, ma la sento diversa; l'altro giorno mi ha detto:" Vivo  più nella casa di xxxxx che qui ormai " riferendosi alla casa di campagna dove siamo andate fino a otto anni.

Io vi chiedo se è possibile che possa avvenire sul serio una cosa del genere. E nel caso fosse possibile, cosa possiamo fare onde evitare che accada? ?

Grazie davvero a chiunque voglia rispondermi. Chiederei anche al suo pasichiatra ma lei è terrorizzata dall'idea di un tso e anche io sinceramente, ma anche di
un qualunque ricovero. Ne ha già avuto uno ed è stato traumatico.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R




Gentile signora, non abbia timore di parlare con lo psichiatra, sua sorella ha bisogno di aiuto e la cosa migliore che lei possa fare è non lasciarla sola in questo percorso, prorpio per evitare che si chiuda o si "perda" nelle sue fantasie.

Certo, capisco i vostri timori, ma se le siete vicini e la incoraggiate a parlere e seguire le terapie non sarà necessario un tso. Potrebbe trovare un terapeuta disposto a effettuare visite domiciliari o addirittura via skype: oggi molti colleghi si avvalgono di tali modalità per rendere accessibile a tutti la terapia (io stessa lo effettuo).

Lasciarla sola è l'unica cosa che può veramente danneggiarla.
Coraggio.

 

(a cura della Dottoressa Sara Ingrosso)

 

Pubblicato in data 30/03/2016

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: mente psicologo terapeuta realtà disturbo dissociativo amnesie DDNAS tso ricovero

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Balbuzie

La balbuzie interessa circa l’1% della popolazione mondiale (tasso di prevalenza), ma circa il 5% può dire di averne sofferto in qualche misura nel...

Negativismo

Con il termine Negativismo si può indicare, in linea generale, un comportamento contrario o opposto, di tipo sia psichico che motorio. ...

Disforia

Il termine viene utilizzato in psichiatria per indicare un'alterazione dell'umore in senso depressivo, caratterizzato da sentimenti spiacevoli, quali tristezza...

News Letters

0
condivisioni