Pubblicità

Non so che fare (1444381779581)

0
condivisioni

on . Postato in Altro | Letto 1067 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoChip, 25

 

D

 


Salve,
sono una ragazza universitaria e per mantenermi gli studi lavoro.


Mi sono accorta che dalla morte di mio nonno ho avuto un blocco su un esame e non so più come studiare,cioè ho paura di sostenerlo e non mi va proprio di impararlo. Ho bisogno di parlare con qualcuno perché sto arrivando al limite, anche perché dall'altro lato ho il mio ragazzo che ogni volta che gli provo a spiegare il problema la prima cosa che mi dice è di lasciare l'università...non riesce a capirmi!
Spero che qualcuno che mi aiuti e mi dica come fare a superare questa fase.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R


Gentile Chip, quello che sta accadendo a te non è qualcosa di poco comune. Non hai ancora elaborato il lutto per la perdita di tuo nonno e scarichi la frustrazione e il dolore sull'esame. E' come se non dare quell'esame significasse non far passare il tempo e non dover prendere consapevolezza che, nonostante tutto, la vita va avanti. Lasciare l'università alla prima difficoltà è troppo facile... Chiedi aiuto ad un collega della tua zona e vedrai che andrà tutto bene.

 

(a cura della Dottoressa Agnese Tiziana Magno)

 

Pubblicato in data 23/10/2015

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: non so che fare universitaria studi nonno

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Trinatopia

In oculistica, è una rara forma di cecità per il blu e il violetto. E' uno dei quattro tipi di daltonismo più diffusi: Acromatopsia: deficit di visione di t...

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

News Letters

0
condivisioni