Pubblicità

sig (1509381564901)

0
condivisioni

on . Postato in Altro | Letto 854 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

personalità, relazione, le risposte dellespertoAntony, 50

domanda

 

 

Da 5 anni, più o meno nel periodo tra ottobre e gennaio, mia moglie, 48 anni, è come se cambiasse personalità.

Dorme poco, fuma molto e pure beve alcool, aumenta notevolmente il desiderio sessuale, diventa aggressiva e litigiosa con tutti compreso me ed i suoi datori di lavoro tant'è che negli anni passati abbiamo sfiorato il divorzio e si è licenziata dal lavoro, fa lunghi spostamenti in auto, corredati da multe e/o incidenti meccanici, ha la mania di mettere tutto in ordine, di fare spostamenti di arredamento, tende a spendere più soldi del solito.

Mentre il resto dell'anno si comporta in modo molto diverso se non opposto. Cosa può essere? Cosa posso fare?

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Caro Antony, nonostante fin dall'antichità si riconosca che a causa dei cambiamenti climatici possono insorgere cambiamenti a livello emotivo (meteoropatia), solo alcune persone sembrano risentirne e comunque in modalità e gradi differenti. Solitamente il clima ha sulla persona degli effetti di poco conto, ma può arrivare fino a produrre dei disturbi veri e propri.

Il cambio di stagione può scatenare infatti addirittura un disagio psicologico associato alla personalità chiamato Disturbo Affettivo Stagionale (DAS) o detto anche "winter depression", un disturbo ciclico che colpisce maggiormente durante l'autunno e l'inverno.

Secondo le ricerche probabilmente questi soggetti non riescono ad adeguare la produzione di melatonina che regola i ritmi fisiologici, scatenando reazioni di stress fisico e psicologico. I sintomi che possono venir riscontrati in questo disturbo sono: ipersonnia o insonnia, scarso appetito, depressione, spossatezza, stanchezza cronica, irritabilità, sbalzi d’umore, ansia, apatia, mancanza di energie dolori articolari e muscolari, rigidità muscolare, stipsi, cefalea, problemi nei rapporti sociali e in campo lavorativo.

Nel suo caso sembrerebbe che sua moglie durante il periodo autunnale/invernale abbia un cambiamento umorale che potrebbe rientrare nel Disturbo Affettivo Stagionale, anche se i sintomi riportati riguardano più il versante maniacale che quello depressivo. Tuttavia, dovreste rivolgervi ad uno specialista che possa capire meglio quale sia il disagio che prova sua moglie ogni anno nello stesso periodo e come fare per affrontarlo.

Cordiali saluti

 

Pubblicato in data 21/11/2017

A cura della Dottoressa Eleonora Mercadante

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita personalità relazione Disturbo Affettivo Stagionale;

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Le festività ti aiutano a stare meglio?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Anancasmo

Con i termine “anancasmo”, dal greco ἀναγκασμός ossia "costrizione, violenza", ci si riferisce al sintomo delle nevrosi ossessive o compulsive, consistente nell...

Lallazione (le fasi)

La lallazione (o bubbling) è una fase dello sviluppo del linguaggio infantile che inizia dal quinto-sesto mese di vita circa. Essa consiste nell’em...

Carattere

Dal greco karasso, che significa letteralente "incidere", è l'insieme delle doti individuali e delle disposizioni psichiche di un individuo. Può anche essere...

News Letters

0
condivisioni