Pubblicità

Il mio ragazzo mi ha allontanata (1534805529253)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 1601 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoSara, 24

domanda

 

 

Salve Gentili Dottori, ho conosciuto pochi mesi fa un ragazzo e ci siamo messi insieme, per i primi due mesi è stato dolce, comprensivo e mi scriveva sempre.

Poi ha trovato un lavoro estivo e si è temporaneamente trasferito, con il tempo è diventato freddo e non rispondeva neanche ai messaggi, gli ho fatto presente questo suo cambiamento, chiedendogli se avesse perso interesse in me o avesse trovato un'altra ragazza.

Lui mi risponde che la causa di questa sua freddezza è lo stress e che si sente soffocare da dei problemi. Passa un mese e la sua freddezza resta finché con molta insistenza da parte mia si apre e dice che vuole del tempo per riflettere sulla nostra relazione, alla fine di questa pausa aggiunge che si sente combattuto: una parte di lui non vuole una relazione al momento, ma l'altra ci tiene a me, propone di rimanere temporaneamente amici.

Riflettendoci su gli faccio presente che se ogni volta che ha questi "problemi" (di cui assolutamente non vuole parlare) si chiude in se stesso, io non so quanto tempo dovrò aspettarlo e la cosa mi fa male, quindi gli propongo una scelta fra due alterative: o mi lascia visto che ormai vuole essere mio amico ma raramente risponde ai miei messaggi, mai alle mie chiamate e non mi vuole incontrare di persona, oppure mi permette di stargli vicino e posso provare a supportarlo in questo suo momento difficile, per tutta risposta reagisce male alle mie alterative dicendo che vuole chiudere la storia è che lui in questo momento ha chiuso i suoi sentimenti e facendo così si sente più tranquillo quindi non può stare con me.

Tutto questo mi ha lasciato molto inquieta, perché ha rifiutato il mio supporto e si è comportato così? Ora non ci sentiamo più ma c'è qualcosa che posso fare? Sono molto preoccupata per lui. Grazie mille in anticipo per un eventuale risposta.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

risposta

 

 

Ciao Sara, comprendo bene il tuo dolore per la fine di una giovane storia a cui tenevi. Purtroppo specie all’inizio di un rapporto, ripensamenti e passi indietro possono accadere con più facilità di quanto si pensi. Se lui non era sicuro dei suo sentimenti o di quello che vuole in questo momento della sua vita, per non farti soffrire ulteriormente, ha fatto bene a chiudere la storia.

Saresti rimasta chissà per quanto tempo, in sospeso, stando accanto ad un ragazzo che non ti cercava, non rispondeva ai tuoi messaggi e non voleva più vederti di persona. A volte i comportamenti delle persone, parlano più di mille parole, solo che sono troppo dolorosi e noi non li vogliamo né vedere né ascoltare. Per portare avanti una storia bisogna essere in due e volere tutti e due nello stesso tempo la medesima cosa.

Non preoccuparti per lui, se avrà bisogno di aiuto, sarà lui a chiederlo, magari alla sua famiglia. In certi momenti della nostra vita, dobbiamo capire che trattenere è più doloroso che lasciare andare. Non passare il tuo tempo ad aspettare, perché non puoi sapere cosa accadrà nel futuro. Usalo per riflettere e domandati perché hai ricorso un ragazzo che in tanti modi diversi ha cercato di allontanarti. Vedrai che pian piano capirai quello che è successo e potrai andare avanti con la tua vita. Cordialmente.

 

Pubblicato il 18/09/2018

 

A cura della Dottoressa Alessandra Carini

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita ragazzo famiglia coppia

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Come reagisci alle notizie riguardanti l’immigrazione?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Fobie

Nel DSM-IV la fobia specifica è definita come la "paura marcata e persistente, eccessiva o irragionevole, provocata dalla presenza o dall'attesa di un oggetto o...

Riserva cognitiva

Alla fine degli anni Ottanta viene riconosciuta e definita la capacità individuale di resistere al deterioramento cognitivo fisiologico o patologico. Possono e...

Disturbi somatoformi

I Disturbi Somatoformi rappresentano una categoria all’interno della quale sono racchiuse entità cliniche caratterizzate dalla presenza di sintomi fisici non im...

News Letters

0
condivisioni