Pubblicità

Socializzazione (1453839676319)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 1118 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellespertoMatteo, 18

 

D

 


Perché non riesco a socializzare con gli altri? Non so mai di cosa parlare.

 


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


 

R


   

Caro Matteo,
innanzitutto non posso non notare il fatto che la sua problematica si rifletta anche in questa stessa richiesta così breve. Avendo davvero pochi dati in merito, risulta difficile rispondere al suo quesito, ossia identificare la motivazione della sua difficoltà di socializzazione.

L’incapacità a relazionarsi con gli altri potrebbe sottendere problematiche di diversa natura: per esempio una difficoltà caratteriale dovuta alla timidezza, oppure, un comportamento di evitamento chiamato fobia sociale, nella quale, a causa dell'ansia che si manifesta anticipatamente per paura di venir giudicati, si evita tutte quelle situazioni in cui si potrebbe venir esposti socialmente.
Se lei ipotizza che la sua problematica possa rientrare in quest’ultimo caso, o se non le è ben chiaro la tipologia di malessere provato, è consigliabile che il problema venga affrontato in modo più approfondito da un professionista per fare in modo che l’evitamento non cronicizzi.

Tuttavia, nonostante per natura l’uomo sia un “animale sociale” e quindi socializzare risulta essere una vera e propria esigenza, ci sono tante persone che trovano complicato costruire relazioni gratificanti, soprattutto fra i giovani.
Al giorno d’oggi le modalità con cui si socializza sono cambiate rispetto ad una volta, le persone sempre più usano i social network per comunicare con gli altri, anche con parecchie persone contemporaneamente ma che in realtà non si conoscono se non superficialmente.
Tutto ciò, se da una parte questa modalità può far sentire una persona connessa maggiormente col mondo al di fuori di sè, dall’altro può portare ancora di più a isolarla. Infatti la rete può si aiutare a conoscere nuove persone, ma porta anche al rischio di diminuire le capacità di rapportarsi all'interno della società.

Per il fatto che non le viene mai di cosa parlare le motivazioni possono essere anche qui molteplici. In ogni caso, non sempre può venir visto come qualcosa di negativo, dipende soprattutto dal contesto.
Infatti se le mancate parole compromettono la vita sociale e lavorativa può essere vista come una problematica invalidante, se invece non riesce a reggere le conversazioni perchè i discorsi non sono affini con lei, potrebbe semplicemente essere che il gruppo e/o l’ambiente in cui si trova non siano quelli maggiormente adatti alla suo essere.

In ogni caso, qualsiasi sia l’entità e la causa del suo malessere, fortunatamente le abilità sociali possono venir apprese nell’arco di tutta l’esistenza, sia semplicemente attraverso le esperienze di vita, che grazie a programmi come lo skills training, ossia un trattamento finalizzato a potenziare specifiche abilità socio-emotive necessarie per gestire efficacemente le proprie relazioni interpersonali.

 

(a cura della Dottoressa Eleonora Mercadante)

 

Pubblicato in data 02/02/2016

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: evitamento parlare vita sociale social network socializzare difficoltà caratteriale fobia sociale animale sociale skills training abilità socio-emotive relazioni interpersonali

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Su Psiconline trovo più interessanti...

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Sindrome di Wanderlust

È l’impulso irrefrenabile di viaggiare, esplorare e scoprire posti nuovi per ampliare i propri orizzonti Le persone che hanno una voglia perenne di partire, ch...

Abulia

abulia deriva Dal greco a-bule (non – volontà) indica uno stato soggettivo di mancanza o perdita della volontà. L'abulia si riferisce sia ad un disturbo dell...

Parafilia

  Con il termine Parafilie si fa riferimento ad un insieme di perversioni sessuali caratterizzate dalla presenza di comportamenti regressivi che prendono ...

News Letters

0
condivisioni