Pubblicità

Chi è di buonumore giudica meglio

0
condivisioni

on . Postato in News di psicologia | Letto 2319 volte

1 1 1 1 1 1 Votazione 1.00 (1 Voto)

Secondo un studio americano, di cui riporta notizia l’Università di Chicago, chi è di buonumore riesce a giudicare meglio di chi vede tutto nero.

Il buonumore aiuta a giudicareSecondo questo studio, infatti, il buonumore paga; i risultati pubblicati sul Journal of Consumer Research spiegano che l’atteggiamento mentale sia fondamentale, anche nel fare un acquisto, dato che chi è di buonumore sceglie meglio.

Gli studiosi hanno coinvolto un gruppo di persone a cui hanno tentato di modificare l’umore mostrando loro, a seconda dei casi, delle immagini gradevoli o sgradevoli: per esempio delle foto di simpatici cuccioli o, al contrario, delle foto raccapriccianti di  piedi malati. Allo stesso tempo, veniva richiesto loro di ricordare eventi piacevoli o spiacevoli di cui erano stati oggetto nel passato.

Successivamente i partecipanti hanno dovuto visionare delle immagini, in sequenza, di oggetti comuni. Dopo di che hanno dovuto scegliere da un elenco, presentato in modo casuale, degli aggettivi positivi o negativi.

Pubblicità

I tempi e le modalità di risposta sono stati diversi a seconda dell’umore che era stato indotto. «La nostra ricerca preliminare mostra che le persone rispondono più velocemente agli aggettivi positivi che non gli aggettivi negativi», spiegano i ricercatori, sottolineando che le persone che avevano risposto più velocemente agli aggettivi positivi, lo avevano fatto anche in modo più coerente: per esempio, se avevano risposto che gli piaceva un oggetto, erano meno propensi a rispondere dopo che non gli piaceva.

Questi risultati hanno implicazioni sul modo in cui ci muoviamo nel nostro mondo. Le decisioni che prendiamo riguardo l’attrazione o la repulsione verso oggetti che ci circondano sono fondamentali per il modo in cui avviciniamo o cerchiamo di evitare le cose.

 

 

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Vuoi conoscere la Scuola di Specializzazione in Psicoterapia adatta alle tue esigenze? O quella più vicina al tuo luogo di residenza? Cercala su logo.png




 

 

 

Tags: buonumore giudizio

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Cosa ne pensi dello Psicologo a scuola?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Workaholism

Il workaholism, o dipendenza dal lavoro, può essere definito come “una spinta interna irresistibile a lavorare in maniera eccessivamente intensa”. Esso è consid...

Disturbo Antisociale di Person…

La prevalenza del DAP è pari al 3% nei maschi e all'1% nelle femmine nella popolazione generale, e aumenta al 3-30% in ambiente clinico. Percentuali di preva...

Disforia

Il termine viene utilizzato in psichiatria per indicare un'alterazione dell'umore in senso depressivo, caratterizzato da sentimenti spiacevoli, quali tristezza...

News Letters

0
condivisioni