Pubblicità

Mia madre e il mio fidanzato (1567348985209)

0
condivisioni

on . Postato in Relazioni, Coppia, Famiglia | Letto 869 volte

1 1 1 1 1 Votazione 0.00 (0 Voti)

le risposte dellesperto

 

Maria Teresa, 22

domanda

Salve a tutti. Ho una relazione a distanza da 4 anni e con il mio fidanzato non ho mai avuto problemi. Mia madre però non ha mai accettato questa relazione, in quanto contraria alla mia partenza al nord prevista alla fine dei miei studi universitari.

Nei primi anni è stata una situazione insopportabile, fatta di cattiverie dette e non da parte di mia mamma, nei confronti miei, del mio lui e della sua famiglia che ci hanno costretti a vederci il più delle volte di nascosto.

Da un anno a questa parte però la situazione sembra essere più semplice, io sono andata nella sua città a Pasqua e lui quando viene nel mio paesino passa molto tempo con la mia intera famiglia.

I problemi però sembrano essere sempre dietro l’angolo, in quanto mia madre sapendo che sono con il mio ragazzo mi tartassa di telefonate, vuole che torno a casa a orari impensabili, non vuole che io vada da lui e ora che è ripartito sembra molto tranquilla e spensierata.

I problemi passati non fanno altro che farmi stare in ansia qualsiasi cosa io voglia fare, ho paura di agire, sono timorosa perche so di dover litigare per ottenere quel che vorrei.

Come posso comportarmi?


consulenza psicologica

Vuoi richiedere una consulenza gratuita online ai nostri Esperti?
Clicca qui e segui le istruzioni. Ti risponderemo al piu' presto!

 

Pubblicità

 

 


risposta

Buongiorno Maria Teresa,

è necessario che tu possa avere un dialogo aperto con tua madre, dove cerchi di spiegarle dell'importanza della tua crescita e del tuo fare esperienze. Una madre deve accettare il tuo diventare donna, è necessario che ti possa comprendere senza influenzarti in nessun modo o invadere la tua affettitviità.

Se dovessi vedere che lei non vuole capire in nessun modo, ti suggerisco di cercare una psicoterapeuta che ti possa sostenere nell'affrontare la tua famiglia attraverso un percorso di Psicoterapia familiare che vi aiuti a vivere il passaggio della tua crescita come non un modo di abbandonare la tua famiglia d'origine, ma come un cercare per seguire le tue aspirazione ed i tuoi desideri.

Sii forte e coraggiosa. Piano piano lei comprenderà. Non abbandonare le tue aspirazioni per il bene della famiglia d'origine, non occorre sacrificarti per l'egoismo e possessività dei genitori.

Cordiali saluti

Pubblicato in data 05/09/2019

A cura della dottoressa Iolanda Lo Bue

 


Scrivi articoli di psicologia e psicoterapia e ti piacerebbe vederli pubblicati su Psiconline?
per sapere come fare, Clicca qui subito!
 
Pubblicità
Stai cercando un pubblico specifico interessato alle tue iniziative nel campo della psicologia?
Sei nel posto giusto.
Attiva una campagna pubblicitaria su Psiconline
logo psicologi italiani
Corsi, Stage, Informazioni per formare e far crescere i Professionisti della Psicologia Logo PSIConline formazione

 

 

 

Tags: consulenza online gratuita relazioni coppia famiglia fidanzato

0
condivisioni

Guarda anche...

Pubblicità

Pubblicità

I Sondaggi di Psiconline

Quanto sei soddisfatto del tuo lavoro?

Pubblicità

Le Risposte dell'Esperto

Pensiero ossessivo (1624140870…

Fabio, 34 anni     Gentile Dottoressa/Dottore! Mi chiamo Fabio e 5 anni fà ho commesso un errore di tipo erotico.Ho cominciato a scambiare dei...

Problemi con marito [162342796…

Viola, 38 anni     Buongiorno, avrei bisogno di un consulto per dei problemi con mio marito.Mio marito è molto irascibile ma oltre a urlare no...

Ansia e paura nella guida [162…

Clarissa, 22 anni       Salve, vi scrivo perchè da un paio di mesi sto facendo le guide in autoscuola ma la sto vivendo un po' male...

Area Professionale

La trasmissione intergenerazio…

Modificazioni epigenetiche nei figli di sopravvissuti all’Olocausto I figli di persone traumatizzate hanno un rischio maggiore di sviluppare il disturbo post-t...

Il Protocollo CNOP-MIUR e gli …

di Catello Parmentola CNOP e MIUR hanno firmato nel 2020 un Protocollo d'intesa per il supporto psicologico nelle istituzioni scolastiche. Evento molto positiv...

Come gestire il transfert nega…

Per non soccombere alle proiezioni negative del transfert, lo psicoterapeuta deve conoscere con convinzione ciò che appartiene alla psiche del paziente e ciò ch...

Le parole della Psicologia

Depressione post-partum (depre…

La depressione post-partum è un disturbo dell’umore che ha inizio entro le prime quattro settimane successive al parto. Se nella maggior parte dei casi la ge...

Amok

"Follia rabbiosa, una specie di idrofobia umana... un accesso di monomania omicida, insensata, non paragonabile a nessun'altra intossicazione alcolica".» (Zweig...

Psicodramma

Lo Psicodramma è la più antica terapia di gruppo.   Lo psichiatra Jacov Levi Moreno (1889-1974) in un suo lavoro giovanile (1911) e in un suo scritto sul...

News Letters

0
condivisioni